Le poesie superbe

Nulla è più superbo di una poesia. Dai nostri redattori, versi divini.

Il blu

Si sente il richiamo di Pavese, in questi versi immaginifici e disperati. L’accidia è fra le righe, il blu nella goccia che ritma la bramosia. Il blu di Costantino Belmonte ha partecipato alla prima tappa delle PoesieSuperbe.

Melancolia

Una stanca proiezione in un immediato futuro, azioni lente, mentre il blu dipinge l’immagine che man mano va creandosi. Melancolia è una poesia di Ada Maria Incollà.

Cupio dissolvi

Cupio dissolvi come autodistruggersi. Blu come riverbero della notte. Accidia come goccia d’acqua annoiata. La poesia di Luisa Sisti vince la prima tappa della maratona di concorsi PoesieSuperbe, Blu come Accidia.

Amore profugo

L’amore in luoghi ostili, le braccia familiari che stringono corpi stanchi di lottare. L’amore profugo di Nausicaa Baldasso è un inno alla speranza.

Haiku della lussuria

L’haiku della lussuria è descrivere in diciassette sillabe cos’è l’amore. O forse no. Scopriamolo con Debora Borgognoni.

Capodanno

Quel momento in cui la festa è finita, in cui nell’aria ci sono ancora tracce di euforia ma la terra appare fredda e desolata. È uno stato dell’essere ben rappresentato dal primo giorno dell’anno. Capodanno (1/1/2017) è una PoesiaSuperba di Debora Borgognoni.

Quasi Natale

Come viveva il Natale un’adolescente degli anni ’90? La PoesiaSuperba è tratta dalla silloge “Caro diario…” di Debora Borgognoni.

Circus society

La società è un circo dove siamo tutti clown? Di certo in questa siamo soli. La #PoesiaSuperba di Debora Borgognoni.

Stoviglie sporche

Stoviglie sporche è una storia di donna dal sapore ferroso. Per PoesieSuperbe, Debora Borgognoni.

Spillo

Per le PoesieSuperbe una presa in giro alla natura umana, o solo a quella maschile…? di Debora Borgognoni.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.