Le storie superbe

Seven vi dà appuntamento per raccontarvi una storia viziosa in racconti irriverenti, opera dei nostri illustri ospiti.

Tango

Il tango, un certo mondo arcaico e misterioso. E allo stesso tempo la densità del corpo, lo spazio vitale, vita e morte che si intrecciano e danzano insieme a un uomo e una donna, sconosciuti. Una vera StoriaSuperba.

Love Story al vino

Ironica e allo stesso tempo divulgativa, questa Love Story tra il Sangue di Giuda e la Coronaria. Un nuovo racconto di Nausicaa Baldasso per le StorieSuperbe.

Mi chiamo Ashera

La diversità, vista da un animale? Sì, ed è proprio lui a raccontarcelo. Per #StorieSuperbe un racconto di Nausicaa Baldasso.

Ogni giorno è un giorno in più

Piccole descrizioni familiari, ci verrebbe da dire. O: come vedere il bicchiere mezzo pieno. Un racconto di Nausicaa Baldasso.

Fail noise

Un figlio ragiona intimamente su quello che può dire e quello che vorrebbe nascondere. Crea un gioco di doppi, mentre le vicende intorno a sé sono tragiche. È una storia vera? Fin dove arriva la fantasia? Da Kito Silva per StorieSuperbe, Fail Noise.

Come Oscurità perse la paura

Nausicaa Baldasso scrive una fiaba breve dal finale commovente. È un invito, una delicata carezza.

Incontro notturno

I sogni sono narrazioni strane, nebulose, seguono il ritmo dell’associazione delle idee, in una sorta di mappa concettuale dei desideri. Nausicaa Baldasso ne dà un esempio con la StoriaSuperba Incontro notturno.

Cena con veleno

Non lo diresti mai che le cene fra amiche possano essere più velenose di una vipera. E invece sì. Il racconto ironico di Nausicaa Baldasso sulla amicizia e sulla perfidia che solo le donne sanno mostrare.

Due dita di liquido ambrato

Un racconto potente, pur nell’accidia, scavato nella psicologia di un trentaseienne qualsiasi, con un sogno preso in prestito da una società ammiccante: Due dita di liquido ambrato di Chiara Menardo è il ritratto dello scrittore emergente medio.

La dignità di un’esistenza

La scrittura di Nausicaa Baldasso richiama, forse inconsapevolmente per lei, quel realismo isterico proprio di autori come David Foster Wallace. È una costante cronaca, che supera l’autobiografia, che prende in esame la crudezza di un evento, la piattezza della società tutt’intorno.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.