Chiunque ha bisogno di luoghi in cui sentirsi a casa, attraverso cui definire il proprio carattere e i propri gusti, a cui affidare le proprie memorie e le proprie immaginazioni.

Andrea De Carlo - Cuore Primitivo

I luoghi del cuore

Sentirsi a casa spesso non corrisponde a un luogo tangibile e fisico. Per noi esseri sensibili e sognatori il sentirsi a casa è una condizione sublime in cui essere propriamente a proprio agio, mettere a riposo qualsiasi forma di difesa o limite, calarsi propriamente nell’essere qui e ora. È una condizione così rara che ti sembra di essere catapultato improvvisamente in un habitat nuovo, quasi alieno in quanto sfugge a qualsiasi forma di definizione o etichetta. Quando “ti senti a casa” perdi letteralmente qualsiasi cognizione di tempo e spazio. E’ come se per quel luogo le etichette non valgano, perché quel luogo risponde a canoni, misure, regole totalmente differenti o addirittura ne è privo.

Ti senti a casa nei luoghi del cuore e non ti importa nulla di quello che accade fuori e oltre te stesso. Improvvisamente sei colto da un flusso energetico che ti rende Vivo e Vero come mai prima d’ora. Ti accorgi di essere semplicemente te stesso e di riuscire ad esprimerti nel migliore dei modi, come hai sempre saputo di riuscire a fare ma qualcosa ti inibiva o bloccava prima d’ora. “Sentirsi a casa” è essere in pace con se stessi e al mondo…

I nostri sogni, i nostri desideri sono ambientati nelle città che portiamo nel cuore. Non capiamo se è un “richiamo” o un’”ossessione”. L’unica certezza è che il nostro inconscio ci chiede disperatamente di assecondare il nostro bisogno di tornare lì…lì dove abbiamo lasciato la nostra parte più vera e profonda…dove tutto si trasforma in Poesia e Magia…dove tutte le giornate buie, senza senso, trascorse in attesa del “momento” acquisiscono forma e colore. Dobbiamo tornare lì per fare il pieno di Ispirazione, per resettare quel vuoto che spesso ci angoscia e che per non sentire ci induce a passare compulsivamente da un’attività all’altra.

Certi luoghi ci appartengono così tanto oppure siamo noi che apparteniamo ad essi? Non serve farsi troppe domande! Sappiamo solo che dobbiamo andare a tuffarci nelle acque della Purezza, per innamorarci ancora una volta delle albe e dei tuoi tramonti, per ricaricarci di energie positive. Ognuno di noi porta nel cuore un dettaglio, una coincidenza che cela momenti intensi, conviviali, magici. Assecondiamoli pure in questa splendida stagione. Prendiamo quel treno che ci porta direttamente verso i luoghi del cuore. Non pensiamoci troppo perché è nostro diritto concedersi questo regalo. Agiamo!



Mary Empatika

Mary Empatika

Ribelle e sognatrice, in giro per il mondo scruta ciò che è non visibile con la sua valigia di sogni e un taccuino viola.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.