Il furto

Il racconto secondo classificato di FrammentiAvari#2 – Oliviero Toscani
di Francesca Gangarelli

Ebano e la Matta si erano conosciuti sulla terrazza condominiale; avevano fatto amicizia in silenzio, comunicando con lunghe boccate di sigaretta e nuvole di fumo. Lui era bello e a lei iniziò a danzare l’occhio destro, al ritmo del solito tic; se lui se ne accorse, non lo diede a vedere. Poi lei prese la sua macchina e scattò una foto. «Mi hai rubato l’anima» disse lui, guardandola serio. Dopo due giorni l’occhio della Matta ancora si agitava – come una gatta in amore – il che la spinse a cercare Ebano, al piano di sotto. Bussò mille volte, ma nessuno rispose. Arresto cardiaco, le disse la vicina. Pensò che se avesse strappato la foto sarebbe tornato, ma era così bella che non ebbe coraggio.

 

 

Debora Borgognoni

Debora Borgognoni

Non si è ancora del tutto abituata a ossigeno e forza di gravità, ma non demorde. Morbosamente polemica, reagisce male agli sgrammaticati.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.