Il tacchino ripieno di Darel

Perché la gola è anche un po’ sorellanza

Darel è la maggiore di tre sorelle. Le altre, Cali e Asia, hanno vissuto a Israele meno di lei perché quando erano piccole la famiglia si è trasferita a Parigi. È rimasta loro la casa delle vacanze estive, la vecchia villa di Atlit, con accesso diretto alla spiaggia, con giardino, granaio, uliveto…
È il 1995. Israele reclama la pace, ma di lì a pochi giorni il Primo Ministro di Israele e Ministro della Difesa Yitzhak Rabin sarà assassinato a Tel Aviv, in piazza dei Re di Israele. Le tre sorelle si danno appuntamento alla casa delle vacanze ad Atlit: devono venderla, i genitori sono morti, la vita è altrove, la casa in quella città, in quella terra dai contorni sfuocati e dalla politica instabile è un peso. Non per Darel, però, che non accetta l’oblio, che vuole continuare a far vivere il ricordo. E il ricordo diventa la semicomica apparizione di personaggi-fantasma, una coscienza tutta femminile, un’anima metà beffarda e metà seria, come solo le donne sanno rappresentare.
«Si les sœurs n’etaient pas trois, la maison serait, peut-être, à moi. Dans ma maison, il y a trois sœurs. Si deux des sœurs n’y étaient pas, la maison serait, peut-être, à moi», canta Darel in ebraico mentre cucina uno strano tacchino ripieno di avocado e cosparso di salsa alla melagrana. Fidiamoci, Darel è stata incoronata chef d’œvre dalle altre due sorelle, quindi…
Ah, dimenticavo: il film è del 2015, per la regia dell’esordiente Shirel Amitay e si intitola Rendez-vous à Atlit.

Ingredienti per sei persone:

  • 1 Tacchino intero di circa 2 kg
  • 3 Avocado
  • 3 Lime
  • 2 Melagrane
  • 50 g di Burro
  • 1 Cipolla
  • ½ bicchiere di Vino bianco
  • 50 g di farina 00 setacciata
  • 150 ml di Brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di Aceto balsamico

Procedimento per il tacchino ripieno di avocado con salsa alla melagrana:

Pulisci il tacchino ed evisceralo. Elimina con una pinza le eventuali piumette rimaste. Se la trovi già eviscerata e pronta da farcire meglio ancora.

Lava gli avocado, togli il nocciolo e affettali in parti non troppo piccole. Cospargi con succo di lime e lascia a bagno in una ciotola .

Apri le due melagrane e ricavane gli arilli. Fai centrifugare due terzi dei frutti.

Intanto, in una padella fai fondere il burro e unisci la cipolla tritata sottilissima. Bagna con il vino bianco e fai evaporare, aggiungi la farina e lascia imbiondire per un minuto. Incorpora il brodo caldo e il succo della melagrana. Cuoci per circa cinque minuti girando con un cucchiaio di legno.

Unisci alla salsa ottenuta anche i chicchi interi di melagrana, e aggiungi l’aceto balsamico.

Ora procedi a farcire il tacchino con l’avocado. Chiudi cucendolo con un ago da carne e spago, lega le ali in modo che in cottura non si sfaldi. Cospargi la superficie con un terzo della salsa di melagrana. Poni in forno già caldo a 180°C. Dopo 1 ora di cottura, irrora con altra salsa. Cuoci ancora circa 1 ora e mezza, irrorando alla fine con la salsa rimasta.

 

Debora Borgognoni

Debora Borgognoni

Non si è ancora del tutto abituata a ossigeno e forza di gravità, ma non demorde. Morbosamente polemica, reagisce male agli sgrammaticati.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.