Ogni giorno è un giorno in più



Nausicaa Baldasso

Ogni giorno è un giorno in più per amare, un giorno in più per sognare, un giorno in più per vivere. (Padre Pio)

La mia famiglia è la più avvantaggiata di tutte e quando voglio prendere uno spunto non ho modi migliori che osservarne tutti i componenti, ognuno per la sua natura.

Mia madre è cieca, non vede bene. Confonde le ombre per persone e i sacchetti della spazzatura per piante. Se potessi non vedere come lei descriverei continuamente mirabolanti e fantasiosi paesaggi. Visto che io ci vedo non posso fare altro che accontentarmi di ciò che lei crede di vedere e così prende forma una fiaba.

Mia nonna è claudicante e fatica a camminare. Si trascina con sforzo sulle scale aiutandosi con un treppiedi. Ma quando osserva dalla finestra riempiendosi gli occhi di cielo, mi racconta con precisione millimetrica le vicende appassionate della sua infanzia. Visto che io cammino non posso fare altro che accontentarmi delle sue storie e così prende forma un romanzo.

Mio nonno è obeso e risulta quindi pesante. A lui piace cucinare e mangiare. Quando è ai fornelli in casa si respirano profumi speciali, agrumati e mediterranei. Visto che io non sono capace a ingrassare non posso fare altro che accontentarmi delle sue squisite pietanze e così prende forma una ricetta.

Mio padre è sordo e con lui bisogna gridare. Ogni volta che ascolta una canzone in lingua inglese la traduce in rima trasformandone il senso a suo piacimento. Parole offensive e volgari diventano frasi d’amore. Visto che io ci sento non posso fare altro che farmi cullare dalla sua voce e così prende forma una poesia.

Mia sorella è muta, pigra nel parlare. Si diverte a gesticolare e lo fa così bene che potrebbe dirigere un’orchestra. Visto che io so parlare non posso fare altro che seguire le sue mani e così prende forma uno spartito.

Il mio grande sogno è quello di diventare un’artista, forse un giorno esaudirò questo desiderio felice.



Nausicaa Baldasso

Nausicaa Baldasso

Laurea in scienze statistiche, finalista al concorso Emozioni in bianco e nero nel 2016 e al concorso L’aviatore delle fiabe nel 2017

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.