Accidia allo specchio

Dal concorso PoesieSuperbe#1 – Blu come Accidia
di Paola Zan

Come posso guardarmi allo specchio
se non parlo, se non denuncio?

Come posso assurgere a Vecchio
se non ho mai combattuto di slancio?

Come posso sopportare lo scempio
senza aver mai operato da Saggio?

Sento che devo rimettermi a fare
con animo forte, con piglio deciso
la concretezza e la passione
la serietà e la comprensione
ciò che serve alla Nazione… uh che parolone!

Non sarà certo con questa canzone
Cadenzata e bizzarra narrazione
che l’accidia, turpe incapacità, inazione
troverà una soluzione.

Benché il germe del coraggio
sia da tempo congelato
vorrei tanto che scoppiasse
una vera pandemia!

Che la politica non sia
tanto per dirne una, la mia
la solita occasione
per arricchire talune snaturate persone.

Non è di danari che abbiamo bisogno
ma che la Vita si avvicini ad un Sogno.

Debora Borgognoni

Debora Borgognoni

Non si è ancora del tutto abituata a ossigeno e forza di gravità, ma non demorde. Morbosamente polemica, reagisce male agli sgrammaticati.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.