Bar Merica

ci eravamo fermati al bar merica

nel tavolo accanto all’insegna metallica

dei gelati algida, sentivamo tre parlare

di uomini vedove dottori epigrafi e uomini ancora

con un tramonto sul fondo del bicchiere

e così finché non li ha presi la sera

che si annoda al blu elettrico

delle lampade antizanzare

 

Francesco Balasso

Francesco Balasso

Spreme la lirica, sparge parole a coriandoli, amalgama le ombre del salotto, taglia l’aria alla julienne, aggiunge amori invisibili q.b.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.