Consigli per un’estate zen

 

Siamo in piena estate e questa stagione segna un periodo di stasi e rallentamento sotto diversi fronti. Esso può rappresentare l’occasione per lasciarsi andare lontani dai ritmi frenetici e dalla quotidianità a tutto ciò che ci fa star bene. In questo periodo dell’anno dovremmo essere focalizzati più che mai sul proprio benessere psico- fisico. Complici le belle giornate, il sole, il contatto con la natura ci sentiamo rinascere. Dentro di noi sentiamo fluire energie vitali inedite che ci fanno apparire più belli, sereni e luminosi.

Le vacanze più belle sono quelle in cui ci concediamo del tempo <!–significativo e di valore da dedicare a noi stessi, alle persone che meritano la nostra considerazione e alle passioni che ci fanno battere il cuore e ci fanno sentire davvero vivi. Per l’occasione ho stilato una serie di consigli zen che vi aiuteranno a gestire al meglio il tempo che avrete in vacanza da dedicare alla cura della vostra anima. Se lo farete vi sentirete davvero rigenerati quando rientrerete in città e la vostra vacanza si rivelerà davvero utile e zen:

1) Vivere il “qui e ora”: godetevi il momento che state vivendo. Allontanate tutti i pensieri negativi e le preoccupazioni legate alla quotidianità e al lavoro. Pensate che questo momento è irripetibile e che non si può rinunciare o rovinare esso perché non tornerà indietro;

2) Circondarsi di gente positiva: state alla larga dai “musoni”, i “tristacchioni”, da chi si lamenta sempre e non sa cogliere la bellezza nelle piccole cose. Di gente così in giro ce n’è tanta! State alla larga da questo tipo di persone che rovinerebbero i vostri momenti di relax e meditazione;

3) Innamorarsi della natura: cercate di trascorrere il più possibile momenti della giornata all’aperto al mare, immersi nel verde di boschi, campagne e parchi. Farete il pieno di vitalità, imput creativi e ottimismo. Se siete dei creativi non vi stupirete se avrete voglia di trasformare le sensazioni e le emozioni provate in un inedito atto creativo che vi coglierà all’improvviso;

4)Lasciare andare il bisogno di avere tutto sotto controllo: non si può controllare tutto. Che si tratti di amici, familiari, conoscenti siate più elastici. Utile è disattivare il bisogno di giudicare ed etichettare tutto;

5) Stop a limiti ed etichette: in vacanza sarete esposti a novità ed imprevisti. Smettetela di temerli, ma accoglieteli come occasioni per vedere il mondo sotto nuove prospettive e imparare nuovi modi di agire e dinamiche esistenziali;

6) No alle lamentele: non sottovalutate mai il potere del pensiero positivo. Più sarete negativi e più attirerete a voi situazioni e persone negative. Sforzatevi di essere ottimisti anche quando qualcosa si complica.  Utilizzate tutte le vostre energie per agire e risolvere il problema piuttosto che lamentarvi. Puntate sul problem solving e attivate un piano alternativo;

7) Non resistere al cambiamento: il cambiamento non è qualcosa da temere. Di fronte ad esso spesso ci paralizziamo. Il cambiamento vi aiuterà ad evolvervi, crescere, diventare ciò che si è;

8) Dedicarsi alle passioni: durante le vacanze fate ciò che vi piace davvero senza assecondare solo il volere e le aspettative degli altri. Sarà l’occasione per leggere il libro che avete accantonato nella precedente stagione, imparare uno strumento, scrivere il vostro romanzo, andare in giro per musei, fare trekking. Fate ciò che vi fa sentire liberi e vivi;

9) Si a nuove amicizie: siate empatici e predisposti a socializzare.  Non chiudetevi nella vostra cerchia di amicizie. Solo con questa predisposizione potreste fare incontri di cui nemmeno immaginavate l’esistenza;

10) Essere “off line”: disconnettevi da tablet e smartphone. Utilizzateli solo per scattare foto a paesaggi e momenti indelebili. Vivete davvero lontani dai social. La vita reale va vissuta e gustata a pieno.

Mary Empatika

Mary Empatika

Ribelle e sognatrice, in giro per il mondo scruta ciò che è non visibile con la sua valigia di sogni e un taccuino viola.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.