Il tempo: da “nemico ad “alleato”

In questa era sembra che sia diventato di moda “essere stressati”. Più si è aberrati di lavoro e più la gente crede che ciò sia positivo. La verità è che tutti hanno un nemico da affrontare quotidianamente sia in campo professionale che nella vita privata: il Tempo. Si è perennemente in conflitto con esso perché non basta mai e ci sfugge continuamente. La consapevolezza di non poter esercitare su di esso una forma di controllo adeguata ci fa sentire sottopressione, stressati e con l’autostima sotto i piedi.

Ogni giorno ci si affanna per portare a compimento i propri doveri e progetti nel pieno rispetto delle scadenze (spesso non imposte da noi!). Ci si dimentica in realtà che il Tempo è una risorsa preziosa che può diventare un “alleato” nel compimento di determinate azioni e nello svolgimento dei compiti lavorativi. Per trasformarlo in un “alleato” occorre imparare ad acquisire capacità di gestione e pianificazione. Affrontare seriamente la gestione del tempo produce dei vantaggi concreti ed immediati e migliora la nostra Efficienza, Efficacia e Produttività.

Innanzitutto il primo step di questo percorso è Delineare le Priorità ossia quei compiti che per primi dovrebbero essere affrontati ma che si tende spesso a rimandare per paura di non essere capaci di svolgere. Rimandare non serve a nulla anzi, fa sentire sottopressione perché non si riesce mai ad arrivare al perseguimento dell’obiettivo che ci siamo prefissati. Il secondo step per imparare a gestire il tempo è DELEGARE, affidare agli altri compiti che non ci competono o che siamo impossibilitati a svolgere perché si è già impegnati a risolvere altre questioni importanti. Bisogna avere fiducia negli altri e imparare in alcuni casi anche a dire “no”.

Il terzo e ultimo step di questo percorso è Essere flessibili, aperti al miglioramento e al Cambiamento che ci permette di evolverci. Solo con una sorta di “apertura mentale” impariamo ad acquisire competenze nuove che possono facilitarci nell’esecuzione di un compito e farci risparmiare tempo e fatica. Impariamo a puntare sul “buono” e non sul “perfetto”.

Una volta apprese e sperimentate queste pratiche esse diventano parte di noi e migliorano la qualità del nostro tempo aiutandoci ad evitare situazioni stressanti perché, come dice il noto coach americano Frances Key, “Stronca lo stress prima che lo stress stronchi te!”. Ricordiamoci che è possibile esercitare una forma di controllo sul tempo perché il tutto dipende solo ed unicamente da noi.

 

Mary Empatika

Mary Empatika

Ribelle e sognatrice, in giro per il mondo scruta ciò che è non visibile con la sua valigia di sogni e un taccuino viola.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.