La Gola d’Occidente

Dal concorso PoesieSuperbe#3 – Rosa come Gola
di Diego Bello

S’ingozza alla sua mensa
la gola d’occidente
seduce labbra ai calici d’argento
con lingua di diamante.

Dentro la cerchia
rosa, con mani di cristallo
si cuce addosso un abito
ornato di magenta.

Fuori s’assozza
la calca di fanghiglia
l’incavo gonfio
di fredda pioggia nera.

L’immagine di copertina è un’opera fotografica di © Stefania G. Latina

Debora Borgognoni

Debora Borgognoni

Non si è ancora del tutto abituata a ossigeno e forza di gravità, ma non demorde. Morbosamente polemica, reagisce male agli sgrammaticati.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.