La viola altera

Dal concorso PoesieSuperbe#7 – Viola come Superbia
di Cristina Biolcati

Ti pensavo timida,
un fiore delicato.
Invece tu sei
splendida viola:
amo tutto di te.
Spunti al freddo
con coraggio;
una piccola anima
ti rende altera.
E mentre intorno
l’onda odorosa
cosparge refoli
dal colore terso,
tronfia rimani
a profumare dita
di chi ti coglie.

Debora Borgognoni

Debora Borgognoni

Non si è ancora del tutto abituata a ossigeno e forza di gravità, ma non demorde. Morbosamente polemica, reagisce male agli sgrammaticati.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.