Mi porto avanti col lavoro – I

Bagliori

Quanta bellezza
qui attorno
Lievita dal pattume

ed è sole
una fila di stelle frondose
pieno meriggio

e rivediamo il cielo

E con che grazia
vien fuori Iddio
da quella solfa

vedo brillare anche la tua stupidità

Lui con le tasche piene di canditi colorati
Lui butta giù

ecco levàti i cilindri di testa
siam pronti alla raccolta

Che manna con le femmine
risorte dal gelo
coi formicai in amore le auto nitrenti
fa venir l’acquolina

L’aria circola i tappeti volano

tira vento di
sguardi ed epidermidi

nascondini acchiapparelle
sudori appannamenti
ventre tiepido
lingue

Niente da dire
maggio arriva sempre

5 maggio innamorato

 


Alessandro Lanucara

Alessandro Lanucara

Vivo; leggo; scrivo; morirò.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.