Sguardi di Novecento Giacomelli e il suo tempo

Mario Giacomelli Verrà la morte e avrà i tuoi occhi 1964/68 Gelatin Silver Print Courtesy Collezione Civica Senigallia © Archivio Eredi Mario Giacomelli

In occasione dei venti anni dalla scomparsa di Mario Giacomelli, Senigallia Città della Fotografia presenta dal 20 febbraio al 5 luglio 2020 la mostra Sguardi di Novecento: Giacomelli e il suo tempo.

L’esposizione è divisa in due sezioni: una parte internazionale a cura di ONO arte contemporanea a Palazzo del Duca che ospiterà 20 fotografie di Mario Giacomelli a confronto con circa 90 scatti di grandi fotografi della metà del Ventesimo secolo e a Palazzetto Baviera Sguardi di Novecento a Senigallia. L’Associazione Misa, per una fotografia artistica. Opere dal 1954 al 1958, a cura degli Eredi Giacomelli, che propone una selezione di opere fotografiche dei membri del Gruppo Misa, dalla collezione civica Città di Senigallia.

Mario Giacomelli Scanno 1957 e 1959
Gelatin Silver Print Courtesy Collezione Civica Senigallia © Archivio Eredi Mario Giacomelli

La mostra riunisce i grandi maestri della fotografia del Novecento ospitati a Palazzo del Duca – come Robert Doisneau, Gianni Berengo Gardin, Brassaï, Henri Cartier-Bresson, Kikuji Kawada, Jacques Henri Lartigue, Herbert List, Nino Migliori, Paolo Monti, Leo Matiz, Ara Güler – in dialogo con il fotografo senigalliese Mario Giacomelli. La sezione a Palazzetto Baviera invece vuole raccontare l’avventura del Gruppo Misa dove lo stesso Giacomelli mosse i suoi primi passi.

L’esposizione prende spunto e si ispira a The Photographer’s Eye, la grande mostra curata da John Szarkowski – direttore del Dipartimento di Fotografia presso il MoMA di New York dal 1962 al 1991 – allestita proprio nel museo newyorkese nel 1964. Quello fu il primo vero riconoscimento internazionale di Giacomelli che fu esposto insieme ad autori internazionali come Richard Avedon, Brassaï, Henri Cartier-Bresson, Robert Doisneau, Walker Evans e molti altri.

Giacomelli è sempre stato un fotografo fortemente radicato alla sua terra, e malvolentieri si spostava da essa, ma riuscì sin da subito attraverso la sua arte a superare i confini geografici, conquistando i grandi critici internazionali come Szarkowski che nel ’64 lo inserì nella collezione del MoMA, e le sue opere oggi sono conservate nei maggiori Musei al mondo, essendo il suo lavoro caratterizzato da un forte spirito di sperimentazione e da una vorace volontà di ricerca.

INFORMAZIONI

Sguardi di Novecento: Giacomelli e il suo tempo a cura di ONO Arte Contemporanea
Palazzo del Duca, Senigallia (AN)

Sguardi di Novecento a Senigallia
L’Associazione Misa, per una fotografia artistica. Opere dal 1954 al 1958
A cura degli Eredi Giacomelli
Palazzetto Baviera, Senigallia (AN)

Orari d’apertura:

fino al 7 giugno 2020, Da mercoledì a venerdì: 15-20, Sabato e domenica, festivi e prefestivi 10-13 / 15-20

Dal 9 giugno al 5 luglio 2020, tutti i giorni dalle 17 alle 23 lunedì chiuso.

Contatto: circuitomuseale@comune.senigallia.an.it

Biglietti: intero €. 8,00, ridotto €. 4,00

 

Il Piano strategico di comunicazione realizzato da Fabio Muzzio e dedicato a imprenditori, studenti di marketing e appassionati: per acquistare clicca qui sotto.

Redazione

Redazione

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.