Sidecar, il cocktail preferito da Alice

Perché la gola è anche un po’ menzogna tra amiche

The Man in the High Castle, episodio Baku, (Fonte YouTube)

Di The Man in the High Castle, tradotto in italiano L’uomo nell’alto castello, abbiamo avuto già modo di parlarne quando vi abbiamo proposto il Dirty Martini di Thelma Harris, quindi ci limiteremo ad aggiungere qualche particolare sui personaggi coinvolti in questo episodio. La serie Tv ispirata al romanzo la Svastica del sole del 1962 da Philip K. Dick ci riporta una rappresentazione degli Stati Uniti sconfitti dalle forze dell’Asse tedesco-nipponico, perché quello italiano è subalterno, con una San Francisco giapponese, una Denver neutrale e a una moderna New York controllata dal Terzo Reich, molto avanti nella tecnologia non solo aeronautica come già nella realtà del Secondo conflitto mondiale. Le buone tradizioni familiari di un regime all’apparenza costruito sul rigore morale dei valori considerati tradizionali e sulla purezza genetica della razza, si mescolano in parte con la famiglia degli anni Sessanta, dove la moglie accudisce i figli e il marito lavora. La famiglia Smith è quella dell’Obergruppenführer John (Rufus Sewell) nella quale la moglie Helen (Chelah Horsdale) è la perfetta moglie e mamma che governa la casa, insieme alla domestica, e si occupa di Thomas (Quinn Lord) Amy (Gracyn Shinyei) e Jennifer (Genea Charpentier). Non rivelo troppo delle vicende familiari per la consueta scelta di non voler svelare troppo a chi non ha potuto ancora vedere questa produzione, tuttavia sono appare ovvia la centralità nella vita casalinga delle amiche, magari annoiate, impegnate nello shopping, attratte dai pettegolezzi e dal gioco delle carte, nonché in qualche bevuta. Nel caso di Helen si tratta di un gruppo di amiche e di mogli molto in alto nella gerarchia sociale del Terzo Reich e quindi a contatto con il potere. La morte di una di loro, Alice Adler (Gillian Barber) porterà nelle altre, Lucy Collins (Emily Holmes), Mary Dawson (Nancy Sorel) un vuoto dovuto alla perdita, di cui Helen conosce bene le motivazioni e sulle quali mantiene il segreto. La visita abbastanza mattutina di Lucy e Mary sarà l’occasione per due chiacchiere e per un cocktail in compagnia preparato proprio da Helen: si tratta del Sidecar, che era tanto amato dalla scomparsa Alice e che noi abbiamo tratto dall’episodio nove della terza Stagione, Baku, proponendovi la ricetta.

 

The Man in the High Castle, episodio Baku, (Fonte YouTube)

Ingredienti per 2 cocktail:

  • Cognac 12 cl
  • Cointreau 5 cl
  • Succo di limone 5 cl

 

 

 

 

 

 

Procedimento:

In uno shaker versa il succo di limone, il cognac (in alternativa il brandy) e il Cointreau (in alternativa il Triple sec). Shakera tutti gli ingredienti e versa in un bicchiere da Martini oppure da Margarita di cui avrai zuccherato i bordi. Helen ti guiderà nella realizzazione piuttosto semplice di questo cocktail dalle origini parigine e non ci stupisce che sia molto amato anche dalla nostra Divine Comtesse. Contrariamente a come viene servito a Lucy e Mary, che brindano alla memoria di Alice, la nostra Divine chiede sempre ad Ambrojo una fetta di arancia sul bordo del bicchiere.

Con tutta probabilità Helen rende più corposa la presenza del succo di limone forse allungato con acqua che rende più leggero il brindisi e il momento conviviale tra il gruppo di amiche.

 

 



Fabio Muzzio

Fabio Muzzio

Comunica per passione o per deformazione, professionista in fermento e dj ormai mancato. Ironicamente umanista, mediamente fatalista.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.