Tag Archives:

vincitore

Piena di te

Un esempio di come la poesia sia una contaminazione di vita e di arte altra, con un vago richiamo ai Calligrammes. Piena di te di Alessandro Lanucara vince la settima e ultima tappa delle PoesieSuperbe – Viola come Superbia.

Pas de deux

Nessuna, entrambe. L’io ha a che fare con la personificazione della lussuria, in una vera e propria sfida dove nessuno prevale. Caterina Levato con la poesia Pas de deux vince la sesta tappa di PoesieSuperbe, con tema Rosso come Lussuria

Soldi

Dalla canzone vincitrice del 69° Festival di Sanremo all’autoritratto di Michelangelo Pittatore (12/2/1825 – 24/3/1903).

Trappola mentale

Cos’è l’ira se non una trappola mentale? Se non un nero cunicolo che non permette il pensiero razionale, che imprigiona l’uomo in uno stato limbico? Il tanka di Giovanni Odino, Trappola mentale, vince la tappa PoesieSuperbe – Nero come Ira.

Tu e non io

Il titolo, quel “tu e non io” che esclude, che parla di sottrazione, dona al lettore il centro focale della poesia: l’invidia. Tu e non io di Giovanni Odino è la poesia vincitrice di PoesieSuperbe#4 – Verde come Invidia.

Bulimia

Carne di uomo, carne di donna, desiderio erotico, rifiuto del corpo, fame. Bulimia di Francesco Balasso vince la terza tappa della maratona di PoesieSuperbe – Rosa come Gola.

Resta un bacio di ruggine

Una sorta di ninnananna molesta che è più avara di un sole che non c’è. Resta un bacio di ruggine è la poesia di Diego Bello che vince la seconda tappa della maratona di concorsi letterari PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Cupio dissolvi

Cupio dissolvi come autodistruggersi. Blu come riverbero della notte. Accidia come goccia d’acqua annoiata. La poesia di Luisa Sisti vince la prima tappa della maratona di concorsi PoesieSuperbe, Blu come Accidia.

FrammentiAvari#7 – Il segreto del vecchio marinaio

Con un chiaro riferimento a Hemingway, e un più velato rimando a Baudelaire, il vecchio marinaio diventa una specie di idolo. Il segreto del vecchio marinaio di Giovanni Casalegno è il vincitore del concorso FrammentiAvari#7 – Tivadar Kosztka Csontváry.

FrammentiAvari#6 – Il castello

Con un vago richiamo a Kafka, il castello diventa simbolo delle paranoie di una società, che solo gli occhi concreti di una bambina riescono a far crollare. Il castello di Elena Damiano è il racconto vincitore della sesta tappa di FrammentiAvari, dedicata a Lele Luzzati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.