Vuoi, non vuoi, potrei, e forse chissà

Ciao. Com’è stato oggi là?

Bene bene, amore. Un po’ freschino. Col sole che esce si sta anche abbastanza, ma oggi c’era un po’ di venticello e la stagione nuova comincia a farsi sentire. Come va a casa?

Bene…

pensa te questo pomeriggio m’è capitata una cosa curiosa 😊

che cosa?

Oggi pomeriggio mi sono preso una pausa dal lavoro e sono andato a Bondi Beach. Non c’era nessuno. Uno se lo aspetta, non è più estate piena. Ma con sta situazione in un posto del genere diventa paradossale, e vederlo di persona fa strano 😅 però resta comunque meraviglioso, nonostante tutto si respira un’incredibile aria di libertà! Vedessi poi che tramonti 🧡 💛

Seh ok è quello che mi hai detto anche ieri sera

Quando?

Quando sei andato in quel posto artistico

Ah, a Chippendale! Infatti è quello il punto. Chi ci va adesso da cittadino rimane più deluso di chi ci andava da turista quando si poteva. Ma anche lì il tramonto è splendido eh! E’ originale, colorava di arancio i palazzi di vetro 💛

Senti, per me è assurdo sentirti parlare così! Tu non ti accorgi di niente! Quel “Bene…” che ti ho scritto ti pareva buono?? Tu parli di tramonti e io sono qui a pensare alle difficoltà che ho qui, alla casa

Amore io volevo solo renderti partecipe di quello che vedo

è proprio quel “solo” il punto! Pensi solo alle cose futili! Vai. Va’ in estasi per quello che vedi, sì… poi la realtà concreta è tutt’altra cosa.

Ma non è vero, che dici?? Che c’è di male a condividere con te un’emozione, come le piazze, le spiagge, i posti nuovi. I dettagli di questo periodo, poi! L’impronta di una cultura diversa, di persone che ora non si vedono nelle strade

ecco appunto, adesso qui o lì cosa vuoi che cambi…

Amore dai quando fai così poi non si riesce più a discutere. E poi ne abbiamo già parlato

Certo, tutte le sante volte mi dici “ne abbiamo già parlato”! Cosa vuoi che ne abbiamo parlato…. Sembra che tu lo faccia apposta. Tu fai finta che il problema non esista

Ma non è vero! Se ti racconto le cose che faccio durante la giornata, è perché ci tengo a te

Smettila, se tu ci tenessi veramente avresti fatto richiesta di rimpatrio, come Roberto. A lui sì che gli interessa la famiglia.

Sì ma lui ha una tipologia di contratto diverso. Con il postdoc in Olanda evidentemente può rientrare… poi lui è nell’ambito della fisica ottica, avranno vietato l’accesso a molti laboratori universitari

Beh tu non è che ti sei tanto ammazzato per tornare… non hai nemmeno chiesto al tuo responsabile

Non è così facile da chiedere, cerca di capire. Sono qui da febbraio, solo ora comincio ad entrare nel loro cerchio della fiducia. E adesso con questa situazione non ci possiamo andare in redazione. La comunicazione non verbale ha il suo peso

Sì, infatti vorrei anche sapere quando vai avanti col lavoro. Ieri lì, oggi sulla spiaggia, l’altra settimana poi eri a vedere i giardini botanici e l’Opera… per me tu stai là solo a perdere tempo

Amore lo sai che il mio lavoro è flessibile. Ora con lo smart working posso pure organizzarmi meglio e gestirmi le giornate.

Appunto, dato che è così fa’ lo smart working dall’Italia!

Posso provare a chiedere, però, ti ripeto, non è facile. Non credo accetteranno. E poi non vorrei mettermi in cattiva luce. Il direttore mi dice che le bozze tradotte vanno bene, che me la cavo… è un’opportunità che potrebbe avere delle interessanti prospettive

è da quando sei partito che me lo dici, e io sono stufa di questa situazione. Non ti dicono nulla di più concreto, e hai una paga da fame con cui a malapena copri l’affitto… almeno mettessi via qualcosa… Ho portato già abbastanza pazienza. Tra un mese ti scade il contratto, cerca di muoverti per organizzarti con il rientro

ma come faccio? E se me lo rinnovano, mica lo posso rifiutare. E c’ho il visto che dura un anno intero, è un peccato non approfittarne…

Senti, io non ne posso più di farmi le paranoie ogni notte per te… te l’ho già detto. Io sono stufa. La didattica a distanza porta via tante energie, al pomeriggio devo preparare le lezioni e le verifiche, e la casa è un macello! Ogni giorno devo chiedere a mamma se sale a darmi una mano coi bambini. Tu dove sei in tutto questo???

Tesoro, è tutto così complicato anche da me, cerca di capire. Vedrò di fare il possibile. Intanto mi saluti i bambini?

Francesco Balasso

Francesco Balasso

Spreme la lirica, sparge parole a coriandoli, amalgama le ombre del salotto, taglia l’aria alla julienne, aggiunge amori invisibili q.b.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.