LO SCRITTORE EMERGENTE IN ITALIA

ANALISI DI UNA SUBCULTURA NELLA COMUNICAZIONE MEDIALE
saggio di Debora Borgognoni

Chi è lo scrittore emergente? Esiste o è una figura “leggendaria”? E in quale luogo si materializza la cultura underground che lo avvolge e lo completa? Il saggio di Debora Borgognoni teorizza l’identità dell’emergente e quella del nuovo luogo deputato alla suspension of disbelief, in un identikit convincente e completamente immerso nella comunicazione mediale.

Il dibattito sulla cultura letteraria contemporanea, aperta a nuove definizioni e apparentemente pronta a lasciarsi alle spalle quel contenitore o discarica che si chiama postmodernismo, si sviluppa tra polemiche che ruotano intorno a più aspetti, tra i quali la figura dell’intellettuale, la presunta obsolescenza del vecchio paradigma aldino e il futuro del romanzo in una tensione al bestsellerismo. In questo clima lo scrittore emergente, ossia colui che aspira a gravitare nell’orbita editoriale come protagonista, si sdoppia. Da un lato c’è quello che l’autrice definisce esordiente, lo scrittore vero ma all’esordio, e dall’altro l’emergente propriamente detto, quello che il canone del bestseller lo prende a modello. Per questi autori i social media svolgono un ruolo fondamentale, divenendo una palestra per il dialogo con il lettore, ossia un nuovo luogo deputato alla suspension of disbelief.

Il libro, in cartaceo e in ebook, è edito da:

Libreria Universitaria Editore

Debora Borgognoni

Debora Borgognoni

Non si è ancora del tutto abituata a ossigeno e forza di gravità, ma non demorde. Morbosamente polemica, reagisce male agli sgrammaticati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.