SUPERBIA

È l’arte, in tutte le sue forme. Seven non poteva fare a meno di raccontarvela nei backstage, traducendovi lo straordinario in un evento normalissimo.

Bulimia

Carne di uomo, carne di donna, desiderio erotico, rifiuto del corpo, fame. Bulimia di Francesco Balasso vince la terza tappa della maratona di PoesieSuperbe – Rosa come Gola.

Senza titolo

Un po’ beat e senza regole, questa poesia di Franjo Matanovic che ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Reti da pesca

Reti da pesca di Francesco Balasso è una bellissima poesia che ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Rime d’oro e d’avarizia

Cosa succede a un uomo avaro? Muore come tutti. La poesia di Elisa Malvoni ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Avida amante

L’avarizia del non darsi, ma del voler possedere, in un groviglio di peccati capitali. Avida amante di Antonino Impellizzeri ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Il vuoto dell’umanità

Il vuoto dell’umanità di Arianna Di Presa è una denuncia al nostro tempo. Ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Avara di te

Avara di te della giovanissima Ginevra Puccetti sembra una lettera d’amore mai spedita. Ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Aurifere confidenze

La simpatica filastrocca di Alfredo Cenni, dall’azzeccato titolo Aurifere confidenze, ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Fama e fame

L’avaro distrugge, l’affamato cerca. Fama e fame di Monica Bassano ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Il mio oro

Il tanka di Giovanni Odino è il punto di vista dell’avaro. Cos’è l’oro se non un feticcio consolatorio? Il mio oro ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.