Moglie e buoi

Mogli e buoi dei paesi tuoi, diceva mio nonno. O meglio, il nonno di Gianluca Papadia.

Il teatro della vita: Protagonisti vs Spettatori

La vita è come un teatro in cui ognuno decide di interpretare il ruolo di Protagonista o di Spettatori. Acquisirne consapevolezza consente di fare meno danni a se stessi e agli altri.

I pirogi dei servi di Pietroburgo

Da Cronaca di Pietroburgo di Fëdor Dostoevskij, la ricetta, in versione russa, dei pirogi. Attenzione a chi li prepara, però!

Giallo crudele

L’avarizia non è solo possedere senza donare ori. È una malattia che si insinua nell’anima, e allontana l’Altro da ogni forma di relazione. Giallo crudele di Giorgina Scardelletti ha partecipato a PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Quando neppure la più fervida immaginazione può rappresentare

Un pensiero che diventa StoriaSuperbia, simile a una preghiera, da una madre a un figlio. Di Nausicaa Baldasso.

Resta un bacio di ruggine

Una sorta di ninnananna molesta che è più avara di un sole che non c’è. Resta un bacio di ruggine è la poesia di Diego Bello che vince la seconda tappa della maratona di concorsi letterari PoesieSuperbe#2 – Oro come Avarizia.

Hikikomori

Molto attuale il tema dell’hikikomori. E molto accidioso. Manuela Capotombolo, con il suo semi-haiku ha partecipato a PoesieSuperbe#1 – Blu come Accidia.

Andante

Il blu è freddo – del sangue, della notte, del respiro -, l’accidia è uno stato. Andante, poesia di Pino Chisari dal ritmo duro e dalle immagini contrastanti, ha partecipato a PoesieSuperbe#1 – Blu come Accidia.

Acedia

Tre versi brevi descrivono la sensazione di oppressione, giù fino agli Inferi, dove lo Stige ti sommerge. La poesia di Antonino Impellizzeri, dall’immaginifico titolo Acedia, ha partecipato a PoesieSuperbe#1 – Blu come Accidia.

Accidia allo specchio

L’impossibilità a ribellarsi diventa uno specchio che non riflette più noi stessi. La poesia di Paola Zan ha partecipato a PoesieSuperbe#1 – Blu come Accidia.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.