DiarioXY

DiarioXY è la rubrica letteraria dove è possibile la metamorfosi. Chiara Menardo diventa un personaggio immaginario, ogni volta diverso, che prova a infilarsi cinque minuti tra le pagine di un libro, prova a entrare in abiti nuovi. Ne nasce una pagina strappata dal diario di un personaggio letterario, come se fosse vivo, come se fossimo noi.

L’indovino

Itaca di Konstantinos Kavafis è una struggente poesia sul senso del viaggio. La pagina di DiarioXY è di un Odisseo che si perde e si ritrova.

La più bella di tutte

Il diario è della più bella burattina di Mangiafuoco, che senza un gamba perde la bellezza e viene lasciata in un angolo polveroso e buio. Solitudine, apparenza e mancata appartenenza, senso di inutilità: Chiara Menardo ne indaga le pieghe.

Immortale Amata…

Ludwig van Beethoven le scrive La lettera all’amata immortale (tre lettere datate 6 e 7 luglio 1812 e scritte alle Terme di Teplitz in Boemia). Ancora oggi l’identità dell’amata è sconosciuta, cosa che rappresenta il maggior enigma dei biografi di Beethoven. Chiara Menardo però ne stila una risposta, attraverso una pagina del DiarioXY della donna, e la fa rivivere.

Maria di Magdala e il ladro di fichi

Maria Maddalena non può scrivere una pagina di diario: lo fa chi la descrive come un “groviglio immobile di bellezza e di vuoto dal volto sporco e rigato”, chi la crede l’amante di un ladro di fichi.

Tu non sai le colline

Io so quei ragazzi che corrono come lepri rincorse dai cani, le camicie gonfie nel vento […] Per molti di loro, il nome è tutto quel che rimane. Nel mese di nascita di Cesare Pavese, un pezzo di DiarioXY dalla donna che aspetta sulle colline.

La dolcezza affascinante e il piacere che uccide

Il poeta rimane affascinato da una passante. E lei se ne accorge. È lussuria e bellezza, abbandonata alla propria pagina di DiarioXY.

Marcia Umanoff

«Scandalizzatevi per un pompino, da bravi borghesi, scandalizzatevi in pubblico, arrossite perfino, e poi fatevene tanti». Parla Marcia Umanoff dal suo DiarioXY scovato da Chiara Menardo.

Felice notte, venerabile Jorge

Io assurgo. È un mantra, un’ideologia, una nuova fede. La personalità di Jorge esce dal dialogo con Guglielmo, va persino oltre il libro proibito, e il padre Umberto Eco, e si rivela a tutti in una pagina strappata dal suo DiarioXY.

Lasciami qui…

Cosa potrà confidare al proprio diario Anchise sulle spalle di Enea? Un’altra pagina strappata e riscritta da Chiara Menardo.

Giobbe e L’eterno

Giobbe e l’Eterno si parlano, alternano le proprie voci, ognuno con la propria pagina di diario. Come in un doppio, l’Uomo maledice l’Eterno, e l’Eterno non ammette debolezza. Chiara Menardo per DiarioXY.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.