Per chi l’offerta? – Il pasto della fiera

Laura Baldo (Per chi l’offerta?) e Anna Pasquini (Il pasto della fiera) raccontano quella lieve malinconia che la donna sa portare con poesia e delicatezza. Intanto il mito giustifica, spezza la realtà, rappacifica. Si aggiudicano il sesto posto ex aequo della prima tappa di concorsi FrammentiAvari. Continua

Avanti Mars!

Mars è una serie tv che si inserisce nella docufiction fantascientifica e ci induce al desiderio di una nuova frontiera, forse per andare oltre a una società immobile e che ha perso qualsiasi sogno di futuro. Continua

Lasciatela a noi

Un doppio diario. Quello del coro di donne bigotte e quello dell’impudica, della sozza. Quello di Ester Prynne. Donne che spesso sono le peggiori nemiche delle donne, che spesso fanno più male degli uomini. Da La lettera scarlatta, Chiara Menardo strappa una pagina di DiarioXY. Continua

Ridateci almeno il Cynar

L’istituzione del Ministero della solitudine da parte del Primo Ministro Theresa May evidenzia il logorio della vita moderna. Continua

Rilassarsi

In un clima saffico, la lussuria è delicata e la superbia delle grandi bagnanti vive anche nell’immaginario quotidiano, trasportato nella contemporaneità. Carla Lucesoli si aggiudica il quinto posto alla prima tappa della maratona FrammentiAvari. Continua

Suggestioni oniriche

Quando in un racconto compaiono Dioniso e le Baccanti, il quadro diventa immaginifico. E si colora di lussuria, di gola, di superbia. Luisa Rosa Barolo si aggiudica il quarto posto alla prima tappa della maratona FrammentiAvari. Continua

Hazzard

Campagnoli che alzano polvere sulla strada con una Dodge Charger del 1969, due gambe che ti incollano allo schermo… Stiamo parlando di Hazzard, in onda per la prima volta il 26 gennaio 1979: GenerazioniSerie, del secolo scorso. Continua

Caro M.G.

Chi è M.G. cui è diretta la lettera di L.? E chi è L., oltre ad apparire una donna borghese come tante? Te la immagini già, ti sembra una di quelle per cui la vita è fatta di attimi estemporanei, e nel mezzo figli, marito, ogni tanto amiche, la casa da mandare avanti, il telefilm preferito. Una lettera dall’ira densa di vita, seppure inconsapevole, da Chiara Menardo. Continua

Riflesso

Parla il pittore e le racconta come un’immagine onirica. E in fondo, è quello che sono, queste “bagnanti” che creano l’archetipo del doppio: un po’ donne, un po’ sogno, un po’ uomo, un po’ artista. Del riflesso, appunto. Samantha Sebastiani si aggiudica il terzo posto alla prima tappa della maratona FrammentiAvari. Continua

Dialoghi surreali alla National Gallery

Che le donne dentro un quadro si parlino è sì surreale. Che si parlino con femminea invidia, quel po’ di lussuria, scatti di ira, innata superbia, in un contesto d’accidiosa staticità… ha il sapore di SevenBlog. Paola Orsini, con il suo originale racconto di 700 battute, si aggiudica il secondo posto a FrammentiAvari – Paul Cézanne. Continua

1 2 3
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.