All posts by

Chiara Menardo

La più bella di tutte

Il diario è della più bella burattina di Mangiafuoco, che senza un gamba perde la bellezza e viene lasciata in un angolo polveroso e buio. Solitudine, apparenza e mancata appartenenza, senso di inutilità: Chiara Menardo ne indaga le pieghe.

Immortale Amata…

Ludwig van Beethoven le scrive La lettera all’amata immortale (tre lettere datate 6 e 7 luglio 1812 e scritte alle Terme di Teplitz in Boemia). Ancora oggi l’identità dell’amata è sconosciuta, cosa che rappresenta il maggior enigma dei biografi di Beethoven. Chiara Menardo però ne stila una risposta, attraverso una pagina del DiarioXY della donna, e la fa rivivere.

Maria di Magdala e il ladro di fichi

Maria Maddalena non può scrivere una pagina di diario: lo fa chi la descrive come un “groviglio immobile di bellezza e di vuoto dal volto sporco e rigato”, chi la crede l’amante di un ladro di fichi.

Tu non sai le colline

Io so quei ragazzi che corrono come lepri rincorse dai cani, le camicie gonfie nel vento […] Per molti di loro, il nome è tutto quel che rimane. Nel mese di nascita di Cesare Pavese, un pezzo di DiarioXY dalla donna che aspetta sulle colline.

Tango

Il tango, un certo mondo arcaico e misterioso. E allo stesso tempo la densità del corpo, lo spazio vitale, vita e morte che si intrecciano e danzano insieme a un uomo e una donna, sconosciuti. Una vera StoriaSuperba.

Pezzo e il caporale

Il tema del caporalato diventa lettera dall’ira. Pezzo, dice il carnefice. E la società intera sta a guardare.

Bambolina

Di stalker in vittima: le parole che direbbe uno, i pensieri nascosti nei gesti dell’altra. Ancora una lettera cattiva, dall’ira.

La dolcezza affascinante e il piacere che uccide

Il poeta rimane affascinato da una passante. E lei se ne accorge. È lussuria e bellezza, abbandonata alla propria pagina di DiarioXY.

Campionessa mondiale di solitari al pc

C’è una donna che scrive una lettera alle donne, e se la leggono si chiedono: cosa significa essere donna? Avvolte in un mondo borghese, da regole che non hanno una vera ratio, il solo chiederselo rappresenta un fallimento. Lettere dall’Ira di Chiara Menardo.

Marcia Umanoff

«Scandalizzatevi per un pompino, da bravi borghesi, scandalizzatevi in pubblico, arrossite perfino, e poi fatevene tanti». Parla Marcia Umanoff dal suo DiarioXY scovato da Chiara Menardo.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.