Bang

Un hotel a New York può essere l’inferno. Dicono tante cose su Alfred, e sono tutte stronzate. Eppure qualcuno ha sparato a Mary J. Continua

Tristano

Come nel Tristano e Isotta, il racconto segue un andamento musicale, a rime. Questo Tristano morente è lo stesso ed è al contempo profondamente diverso, vicino. Un uomo afflitto da un male incurabile: l’amore. Continua

Il mio giardino

Un racconto fiaba e anche un po’ monologo, quello di Claudia Oliva, dal titolo iconico e dai richiami sensoriali. E non è forse vero che ognuno di noi ha il proprio Eden? Continua

Andria

“Giocate pure con i miei giocattoli, ve li lascio. Restate a lucidare le vostre sbarre”. Una lettera agli abitanti di Andria, una lettera alla città dall’immobile cielo. Continua

Sogno di una morte di mezza estate

Nel mese di Kubrick, l’immagine tratta dal film Eyes Wide Shut fa nascere una passione cullata tra la seta e una Vigorsol afflosciata. Continua

Over the Rainbow

È una lettera d’amore, di ricerca, di musica, di rassegnazione. I sentimenti umani implodono e l’arcobaleno è solo un miraggio. Per gli AudioRomance, Giorgio Binnella con un omaggio a Robert Mapplethorpe. Continua

La bambina dell’inferno

Cattiva bambina, cosa stai scrivendo sulla lastra? Un racconto costruito su immagini improvvise, flash di luce che si spengono subito e lasciano il posto al buio. Manuela Capotombolo scrive una Chanson En Enfer ispirata a Bad Child. Continua

Eufemia

Non è più l’ora dello scambio, a Eufemia. Non per lui. Da Giorgio Binnella e Italo Calvino, I Podcast delle città invisibili continuano a farci viaggiare. Continua

Stanza 409

Secco, come tre numeri. Quattro, zero, nove. La porta si spalanca e mille donne oltrepassano la soglia. Per le StorieSuperbe, un racconto di Claudia Oliva. Continua

Il Giallo Signore dell’Ufficio

Chi arriva alla fine del racconto merita tutto il giallo della Carta Igienica fatta con rami di Limone Assoluto che il Signore dell’Ufficio vuole nascondere al Popolo. Continua

1 2 3 13