Il colore, perché…

Estate, autunno, colori caldi, arcobaleno, arancio, rosso, oro. Due stagioni si intersecano e creano giochi di luce. Cos’è in fondo il colore se non luce che tocca il mondo e ce lo rimanda in percezioni? Settembre è il mese dei Colori: per voi raccontini superbi… Continua

Giornata mondiale della fotografia

Il 19 agosto 1837 Monsieur Daguerre inventa il dagherrotipo, il primo prototipo di fotografia. Oggi festeggiamo la giornata mondiale della fotografia! Continua

Lo specchio, perché…

Lo specchio porta con sé l’archetipo del doppio, il contrario e simmetrico, la vita sospesa, l’eterotopia. E ci conduce in una superficie fluida, immaginifica eppure così reale al tatto. Luglio è mese di Specchi: cosa vedete voi dall’altro lato? Continua

Quindici minuti di celebrità

Dall’analogico al digitale: Gianluca Papadia ci conduce in un viaggio nel tempo per raccontarci una vera tortura, quella del desiderio di apparire nei filmini. Come sempre non manca il (Cattivo) Consiglio. Continua

Panni stesi

Tra personaggi tipici e situazioni paradossali l’attualità napoletana porta in piazza una recentissima ordinanza del Sindaco Manfredi. Un CattivoConsiglio di Gianluca Papadia. Continua

Maledetta bilancia

Per noi italiani la dieta dimagrante può essere una tortura. Così, il nutrizionista, che già dal termine fa tanto radical chic, diventerà il tuo peggior nemico. Insieme alla bilancia… Continua

Non capisco un tubo

Il Cattivo Consiglio di Gianluca Papadia ci spiega cosa sia la tatofobia e quando la si può provare. Continua

L’identità, perché…

Il tema di marzo 2022 è identità. Con quali parole la possiamo descrivere? Noi ne scriviamo raccontini superbi… Continua

La menzogna, perché…

È stato un mese difficile per il mondo, febbraio 2022. E noi ci chiediamo cosa sia la menzogna, quali facce possa indossare, come scriverne racconti superbi… Continua

Pensa a tutto lui

Da oggi finalmente diremo addio alla mascherina, almeno all’aperto. È il primo passo verso la fine dell’emergenza sanitaria. Da oggi siamo tutti liberi di respirare. Tutti, tranne noi che abbiamo la fortuna di abitare in Campania. Continua

1 2 3 7